Quali sono i danni del fumo di tabacco in gravidanza?

Torna alla Categoria Salute e Sicurezza sul Lavoro

incintaIl fumo di tabacco è identificato dalla IARC (International Agency for Research of Cancer) cancerogeno per l’uomo.
E’ ovvio, dunque che fumare non faccia bene alla salute, a prescindere dall’età e dal sesso.
La gravità dei danni dipende da:

  • età in cui la persona ha iniziato a fumare e numero di anni di fumo;
  • numero di sigarette fumate mediamente al giorno;
  • modo di fumare (inalazioni più o meno profonde).

I rischi del fumo in gravidanza

Per una donna in gravidanza che fuma aumenta la probabilità di abortire e di avere neonati sottopeso.
Fumare in gravidanza può comportare un ritardo di crescita fisica e a livello mentale oltre che polmonare del neonato.
Tra i rischi di malformazioni fetali vi sono il labbro leporino e la palatoschisi.
E’ documentato, inoltre, che i figli nati da madri che hanno fumato in gravidanza potrebbero avere disturbi di tipo comportamentale: sono più eccitabili, iperattivi e hanno inferiori performance intellettive.

Fumo e lavoro

Anche l’azienda può dare una mano a far smettere di fumare le donne incinte:

  • le donne incinte si dovrebbero rivolgere al Medico Competente aziendale, che le metterà al corrente sui danni derivanti dal fumo;
  • il Datore di Lavoro deve controllare e valutare periodicamente la politica contro il fumo in azienda;
  • è bene attuare in azienda iniziative di educazione alla salute per il benessere psicofisico dei lavoratori: importanti sono l’informazione per i lavoratori e l’offerta di percorsi volti a far smettere di fumare.

La nostra Sede Didattica:

Viale Palmiro Togliatti, 1520 - 00155 ROMA

La Labor Security SRL è una Azienda Accreditata dalla Regione Lazio per Attività di Formazione sulla Sicurezza del Lavoro – Determinazione n° D3126 del 2 agosto 2010 (accreditamento in Ingresso) e Determinazione n° G00273 del 20 gennaio 2015 (accreditamento Definitivo)

Le Nostre Certificazioni: