Novità del Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro

Torna alla Categoria Normative

Dal 20 agosto 2009 è entrato in vigore il Decreto Legislativo nr. 106 del 03/08/09  che ha apportato sostanziali modifiche  al D.Lgs 81/08 in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Tra le novità introdotte dal D.Lgs 106/2009 ricordiamo:

  • l’obbligo per il Datore di Lavoro di comunicare al medico la cessazione del rapporto di lavoro, onde poter rilasciare copia della documentazione sanitaria
  • l’obbligo per il Datore di Lavoro di comunicare per via telematica all’INAIL la modifica o la nuova designazione del rappresentante dei lavoratori
  • L’obbligo della redazione del DUVRI non si applica per la fornitura di attrezzature e materiali e per lavori o servizi la cui durata sia inferiore ai 2giorni (tranne che nel caso in cui non siano presenti rischi particolari)
  • Lavori edili: viene istituita una “patente a punti”. Verrà attribuito alle aziende ed ai lavoratori autonomi un punteggio iniziale soggetto a decurtazione a seguito di violazioni. L’azzeramento del punteggio per la ripetizione di violazione determinerà l’impossibilità di svolgere attività nel settore edile
  • Medicina del lavoro: può essere eseguita la visita medica preventiva in fase preassuntiva
  • Medicina del lavoro: è stata inserita la visita medica precedente alla ripresa del lavoro a seguito di assenza per motivi di salute di durata superiore ai 60 giorni continuativi, al fine di verificare l’idoneità alla mansione
  • Il Documento di Valutazione dei rischi deve essere rielaborato entro 30 giorni a seguito di infortuni significativi
  • Computo dei lavoratori: ai fini della determinazione del numero dei lavoratori dal quale rientrano specifici obblighi (ad esempio l’obbligo del certificato prevenzione incendi) non devono essere conteggiati i lavoratori in prova
  • il datore di lavoro ha l’obbligo di inviare i lavoratori alla visita medica entro le scadenze previste dal programma della sorveglianza sanitaria
  • lavoro “nero”: sospensione dell’attività per l’impiego di personale non risultante nella documentazione obbligatoria in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro
  • dopo la cessazione del rapporto di lavoro il datore di lavoro deve custodire l’originale della cartella sanitaria e di rischio (elaborata dal medico competente)

La nostra Sede Didattica:

Viale Palmiro Togliatti, 1520 - 00155 ROMA

La Labor Security SRL è una Azienda Accreditata dalla Regione Lazio per Attività di Formazione sulla Sicurezza del Lavoro – Determinazione n° D3126 del 2 agosto 2010 (accreditamento in Ingresso) e Determinazione n° G00273 del 20 gennaio 2015 (accreditamento Definitivo)

Le Nostre Certificazioni: