Corso Rls a Roma: formazione iniziale da 32 ore

Corso Formazione Rls Roma: Rappresentante Lavoratori Sicurezza

in AULA a Roma a € 320,00

Prezzi imbattibili

Accreditati dalla Regione Lazio

Validità in tutta Italia

Corso Rappresentante Lavoratori Sicurezza a Roma (RLS)

Aula didattica

Via Palmiro Togliatti 1520 Roma

Programma Corso Formazione Rls in aula a Roma

Corso RLS Roma

Prima Formazione
450
320
00
Iva Esclusa
  • Durata 32 ore
  • 25/06/2024 ore 09:30 - 18:00
  • 27/06/2024 ore 09:30 - 18.00
  • 12/07/2024 ore 09.30 - 18.00
  • 15/07/2024 ore 09.30 - 13.30
  • 17/07/2024 ore 09.00 - 13.00

Le nostre faq: Corso Formazione Rls a Roma

Ha una durata standard di 32 ore per tutte le aziende

Si, in tutte le aziende è presente il RLS

Il numero di RLS presenti in azienda, varia in base al numero dei dipendenti: da 1 a 3.

Dura 4 ore per le aziende con meno di 50 dipendenti, e 8 ore per le aziende con più di 50 dipendenti.

Perché scegliere il nostro Corso di Formazione Rls a Roma

Principi costituzionali e civilistici; Introduzione al corso; Le fonti del diritto;
Principi giuridici comunitari e nazionali;
Cenni di storia della sicurezza;
La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e Igiene del lavoro; Aspetti generali del D. Lgs. 81/2008; Legge 231;
Dalle direttive europee ai decreti di recepimento;
Norme tecniche e buona prassi; Il sistema pubblico della prevenzione; I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi;
I soggetti coinvolti nella prevenzione; Datore di Lavoro, Dirigente, Preposto;
RSPP;
Medico competente;
Incaricati alle emergenze;
Compiti e Responsabilità;
La definizione e l`individuazione dei fattori di rischio;
Definizione del concetto di rischio e pericolo;
Individuazione dei fattori di rischio;
La valutazione del rischio; Le misure di miglioramento;
Rischi specifici: ambiente di lavoro, elettrico, meccanico, movimentazione manuale, carrelli, cadute  dall`alto ecc.;
Gestione delle emergenza;
La valutazione dei rischi;
Documento di valutazione dei rischi;
Malattie professionali;
Classificazione dei fattori di rischio;
Agenti cancerogeni e mutageni;
Rischio chimico, fisico, biologico;
Rischi specifici e misure di sicurezza;
Rischio Rumore e Vibrazioni;
Videoterminali, Movimentazione; Radiazioni;
Microclima;
Aspetti normativi dell`attività di rappresentanza dei lavoratori;
Il Rappresentante dei Lavoratori e la sicurezza;
Il RLS ed il sindacato;
Compiti e funzioni del RLS;
Le specificità  dell`Ente in relazione al processo delle relazioni interne;
Nozioni di tecnica della comunicazione;
Nozioni e tecnica della comunicazione;
La comunicazione interpersonale;
La riunione periodica;
Il coinvolgimento del RLS;
La consultazione dei lavoratori.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) deve essere formato in materia di salute e sicurezza così come previsto dall’art.37, comma 10 del D.Lgs. 81/08. Tale formazione deve garantire: conoscenze sui rischi lavorativi presenti nei luoghi di lavoro competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi saper individuare i principali soggetti coinvolti, gli obblighi e tutti gli aspetti normativi della rappresentanza dei lavoratori imparare la tecnica della comunicazione.
La durata minima dei corsi è di 32 ore.
Al termine del corso verrà rilasciato ai partecipanti regolare Attestato di Frequenza a firma congiunta con gli organismi paritetici, come previsto dal D.lgs.81/08. 
In tutte le Aziende con personale dipendente, ai sensi del d.lgs 81/08 (testo unico sulla sicurezza del lavoro), i lavoratori individuano un loro rappresentante (R.L.S.) che dovrà essere formato a spese del datore di lavoro.
Egli svolge dei compiti specifici così come disciplinato dal predetto decreto, dovendo in particolare essere interpellato in merito ai rischi lavorativi, dispositivi di protezione individuali -D.P.I., formazione informazione.
Nelle aziende con meno di 15 dipendenti i lavoratori nominano 
direttamente il loro RLS.
Nelle aziende con più di 15 dipendenti il RLS viene 
designato dalle organizzazioni sindacali, se presenti.
Qualora i lavoratori non nominano l’ RLS, viene nominato d’ufficio il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST), la cui attività viene finanziata da fondi a cui concorrono le Aziende che non hanno l’RLS interno.
Attenzione! il nominativo dell’RLS dovrà essere comunicato all’ INAIL.