Aiutiamo a salvare una vita: Defibrillatore semiautomatico

Torna alla Categoria Varie

AIUTIAMO A SALVARE UNA VITAIn un anno i decessi per arresto cardiaco sono quasi 60.000, la maggior parte di questi sono causati da una defibrillazione ventricolare, una pericolosa aritmia cardiaca che si potrebbe risolvere applicando una scarica elettrica al cuore grazie all’utilizzo di un Defibrillatore (DAE).

Alcuni morti sono inevitabili, ma in moltissimi casi, applicare subito una defibrillazione può salvare la vita.

Ci sono infatti due principali cause per cui il cuore smette di battere:

  • un infarto del miocardio, nel quale un trombo impedisce sangue di affluire al muscolo cardiaco, provocandone la morte del tessuto muscolare e quindi l’interruzione dell’attività cardiaca;
  • una fibrillazione ventricolare, per la quale l’attività elettrica del muscolo cardiaco diventa caotica, impedendo al cuore di battere regolarmente.

E’ il defibrillatore automatico l’apparecchio in grado, grazie al rilascio di una scarica elettrica, di intervenire per risolvere queste casistiche.

Vitale è intervenire immediatamente utilizzando un defibrillatore che permette al cuore di riprendere un ritmo cardiaco regolare. Infatti, ogni minuto che trascorre dall’arresto cardiaco riduce di circa il 10% le probabilità di successo e dopo circa 10 minuti i danni subiti a livello cerebrale sono irreversibili.

Velocità e preparazione fanno la differenza tra la vita e la morte.

Il Dae (Defibrillatore) deve essere vicino, in modo tale che entro cinque minuti può essere garantito l’intervento tempestivo dell’esecutore.

CHI PUO’ UTILIZZARE IL DAE – DEFIBRILLATORE?

Il defibrillatore semiautomatico in sede extraospedaliera può essere utilizzato anche al personale sanitario non medico (laico).

Il soccorritore deve aver ricevuto una formazione specifica (di almeno cinque ore) nelle attività di rianimazione cardio-polmonare. La formazione deve essere obbligatoriamente erogata da un centro di formazione accreditato dalla Regione.

Al termine del Corso Defibrillatore / BLSD il soccorritore sarà quindi in grado di attuare le manovre rianimatorie sulla vittima in attesa dell’arrivo dei soccorsi avanzati.

COME FUNZIONA UN DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO?

I defibrillatori semiautomatici, di facile e intuitivo utilizzo, una volta collegati correttamente alla persona in arresto cardiaco, effettuano la diagnosi del ritmo cardiaco, esonerando da questo compito i soccorritori. Il compito dell’operatore consiste nel monitorare che l’operazione avvenga in sicurezza per la vittima.

Di seguito le caratteristiche principali:

  • Analisi automatica dell’attività elettrica del cuore attraverso due elettrodi adesivi posizionati sul torace del paziente
  • Indicazione di erogazione della scarica in presenza di fibrillazione o tachicardia ventricolare
  • Guide vocali e visive per supporto al soccorritore nelle varie fasi
  • Livelli di energia reimpostati

———————————————————————————————————-
lbs-cuore-blsdLABOR SECURITY SRL
Centro di Formazione BLSD/PBLSD
accreditato nella Regione Lazio con Deliberazione N.ro 333 del 07.08.2015 dell’Azienda Regionale Emergenza Sanitaria 118

La nostra Sede Didattica:

Viale Palmiro Togliatti, 1520 - 00155 ROMA

La Labor Security SRL è una Azienda Accreditata dalla Regione Lazio per Attività di Formazione sulla Sicurezza del Lavoro – Determinazione n° D3126 del 2 agosto 2010 (accreditamento in Ingresso) e Determinazione n° G00273 del 20 gennaio 2015 (accreditamento Definitivo)

Le Nostre Certificazioni: